Territorio e Ambiente

Posizione geografica

Situata al centro del Comprensorio del Cuoio, Santa Croce sull’Arno si trova sulla sponda destra dell’Arno poco a valle della confluenza con il torrente Egola. Confina a Sud con il Comune di San Miniato, a Nord-Ovest con il Comune di Castelfranco di Sotto e a Nord-Est con il Comune di Fucecchio.

03Veduta delle Cerbaie

Veduta delle Cerbaie

Il territorio

Il territorio completamente pianeggiante, è un grosso agglomerato urbano circondato da verdi colline, dove è situata l’unica grande frazione Staffoli, e dove permangono ancora valori paesaggistici ed ambientali: il Territorio delle Cerbaie e Poggio Adorno, mete di piacevoli passeggiate in mezzo al verde, di divertimento per i più piccoli e non solo.

04Veduta padule di Bientina

Veduta del padule di Bientina

03_Margine delle Cerbaie Massarella

Margine delle Cerbaie – Padule di Fucecchio, Massarella

05Padule di Bientina

Padule di Bientina

 

La tutela dell’ambiente

Fin dagli anni ’60, gli Amministratori di Santa Croce e gli imprenditori incominciano a porsi il problema della tutela dell’ambiente ed in modo particolare la depurazione delle acque reflue dell’attività conciaria con il recupero delle sostanze tossiche e lo smaltimento dei fanghi prodotti dalla depurazione. Iniziano quindi momenti di studio e di concertazione che portano nel 1976 alla realizzazione del primo depuratore territoriale con l’aiuto e l’intervento degli imprenditori conciari. Successivi anni di analisi e d’esperienza hanno portato ad una crescita funzionale e tecnologica dell’impianto di depurazione oltre che nelle dimensioni, a tal punto che viene considerato fra i più grandi e i più importanti d’Europa (infatti tratta circa 25.000 metri cubi giornalieri che hanno un carico inquinante pari ad una città di 2.000.000 di abitanti). L’acqua depurata che viene immessa nel fosso antistante il depuratore, secondo i parametri stabiliti dalla Tabella A della Legge Merli, si getta in parte nell’Usciana e in parte in Arno per poi sfociare nel Mare Tirreno contribuendo di sicuro al miglioramento dello stato di salute degli stessi, come è stato rilevato negli ultimi anni. II costo gestionale di questa grande macchina è di circa 30 milioni d’euro l’anno e grava su tutte le aziende presenti nel comune che usufruiscano del depuratore.
Di recente, ulteriori studi hanno permesso la realizzazione di un grosso stabilimento di tecnologia di trattamento (Ecoespanso) che riesce a trasformare i fanghi della depurazione in materiale inerte senza l’emissione di gas nocivi, da essere utilizzato anche nell’edilizia e nella pavimentazione stradale, risolvendo così in gran parte il problema delle discariche.

09_Ambiente umido paludoso Le Pianore

Ambiente umido paludoso – Le Pianore

Il Territorio delle Cerbaie

Il Territorio delle Cerbaie è ubicato fra il padule di Bientina e quello di Fucecchio e comprende anche alcune zone del Val d’Arno inferiore. Qui si rinvengono colline boscose ricche di sentieri da poter percorrere con escursioni.  E’ un grande polmone verde che comprende un territorio molto suggestivo, ricco di flora e fauna.

16Orchis laxiflora incolto Cerbaie

Orchis laxiflora incolto – Cerbaie

25Villa Le Pianore costruita dal 1592 per Cristina di Lorena moglie di Ferdinando II dei Medici

Villa Le Pianore

27Villa di  Poggiadorno costruita nel 1653 Da Benedetto Guerrini seg. di camera di FerdinandoII

Villa di Poggiadorno

6 Le pianore prato

Prato a Le Pianore

 

09Lago rio delle Stanghe

Laghetto rio delle Stanghe

10Lago Le Pianore

Lago a Le Pianore

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>